LE PERLE NELLA STORIA

“Gocce di rugiada scese dal cielo – affascinante incontro tra lacrime di dee e raggi di luna – monile prezioso compagno di vita”.

Le perle affascinano uomini e donne da migliaia di anni.
La loro origine, l’interno del corpo di un animale, il fatto di essere pronte a essere indossate e ammirate appena estratte dalla conchiglia senza subire trattamenti, le rendono oggetto di mistero.

Gemme del mare, dalle forme perfette o irregolari, sono state indossate come talismani di felicità, come simbolo d’amore, di potere, di purezza.
Nell’antica Grecia la perla era la gemma del matrimonio, si credeva portassero felicità allo sposo e proteggessero la sposa dalle lacrime. Venere, dea dell’amore e della bellezza, nasce dalla spuma del mare al centro di una conchiglia. Nel medioevo la perla rappresentava l’amore di Dio. Nel Vangelo è simbolo di conoscenza spirituale.

Nel corso dei tempi ci sono diverse testimonianze di personaggi storici che indossarono perle come simbolo di potere, dominio o nobiltà. Il maragià indiano Rana di Dholpur aveva una tale passione per queste gemme del mare da essere soprannominato il “principe delle perle”. La regina Margherita, “la regina delle perle” usava adornarsi con grandi gioielli di perle, che considerava il suo portafortuna. Nel rinascimento i signori solevano decorare acconciature e abiti con perle come simbolo di nobiltà, una fra tutte Elisabetta I. Nell’età dell’Oro gli industriali americani usavano le perle come simbolo di potere e ricchezza.
Le perle entrano anche nella leggenda. Si narra che Cleopatra, dopo aver scommesso con Marco Antonio, che sarebbe stata capace di consumare la ricchezza di un’intera nazione con un solo pasto, sciolse un orecchino di perla in un bicchiere d’aceto e ne bevve il contenuto. I popoli del medio oriente pensavano che le perle si creassero dall’incontro dei raggi di luna con le lacrime divine. Si credeva che nelle notti di luna piena i molluschi salissero in superficie attratti dalla luce e, cullati dalle onde del mare si schiudessero per raccogliere le lacrime delle dee.

Molte opere d’arte, dipinti, libri raccontano ancora oggi le perle, a dimostrazione del fascino intramontabile che questa gemma emana.
Sia storia, scienza o leggenda, la perla mantiene sempre la propria unicità in grado di valorizzare ogni bellezza. UTOPIA si impegna per far vivere questa esperienza a ogni persona.